home
 
 | 

Associazioni di Categoria

l rilievo che la Cooperazione italiana attribuisce ai programmi di sviluppo delle Pmi e delle micro-imprese è alla base dell’impegno per l’intensificazione dei contatti e della collaborazione con le associazioni di categoria della piccola industria, del commercio e dell’artigianato.
 
Su di un piano differente, ma altrettanto rilevante, si collocano i contatti con la Confindustria e con il settore bancario e finanziario, il cui ruolo è determinante per il trasferimento di know-how e per il successo, ad esempio, delle iniziative congiunte tra i settori pubblico e privato.
Inoltre l'approvazione in Parlamento della norma relativa alla “de-tax” consente un dialogo intenso con il settore privato al fine di orientare i fondi raccolti verso iniziative internazionali di lotta alla povertà .
 
La Cooperazione italiana può deliberare, in attuazione dell’art. 7 della legge n. 49/87, il finanziamento parziale del capitale di rischio delle imprese miste. Per il finanziamento di questi progetti sono disponibili fondi a valere sul Fondo Rotativo costituito presso Artigiancassa.
 
La stabile collaborazione con le associazioni di categoria è importante per affinare questo strumento di cooperazione presso le aziende, specie le Pmi, potenzialmente interessate ad intervenire nei Pvs.