home
 
 | 

Settore Emergenza 2014

Programma Emergenza 2015
 
Il programma “Iniziativa di emergenza per il rafforzamento delle capacità di resilienza della popolazione palestinese nella Striscia di Gaza, nell’Area C della Cisgiordania ed a Gerusalemme Est", è stato approvato con la delibera n. 212 del 19/12/2014.
L’ ammontare complessivo dell’iniziativa, pari a 2.5 milioni di Euro è così ripartito:
 
Striscia di Gaza: 880.135,35 Euro
Gerusalemme Est: 449.358,00 Euro        
Area C: 720.506,11 Euro                                                                                                                                                                                                                       
 
L' intero ammontare e' stato dedicato ad un solo settore: Protezione dei rifugiati e degli sfollati
 
Programma Emergenza 2014-2015
 
Il programma “Iniziativa di emergenza in favore della popolazione palestinese” AID 10387 è stato approvato con la delibera n. 102 del 22/07/2014 la cui conclusione è prevista per il 28 novembre 2015.
 
L’intero ammontare di 2 MEuro dell’iniziativa è stato interamente dedicato alla Striscia di Gaza a seguito della grave crisi umanitaria del luglio-agosto 2014 ed è stato così ripartito:
 
-  1,372,000 Euro sono impiegati per le attività realizzate dalle ONG italiane e così suddivisi:
 
a) Settore Acqua: sono stati selezionati i progetti di OXFAM ItaliaGVC OVERSEAS, volti al ripristino dell’accesso all’acqua potabile e alle strutture igienico-sanitarie per popolazione dell’intera Striscia di Gaza (697.825,60 Euro totali);
 
b)Settore Salute: sono state selezionate le iniziative di COSPE AISPO volte alla fornitura di farmaci essenziali, consumabili e attrezzature mediche a favore degli ospedali di Gaza (425.078,72 Euro totali);
 
c) Settore Protezione dei rifugiati e sfollati: il progetto del CISS riguarderà la riattivazione dei servizi di assistenza psicosociale a supporto della popolazione sfollata in sinergia con la strategia nel settore gender and social protection della Cooperazione Italiana in Palestina (249.079,90 Euro totali).
 
- 428,000 Euro in gestione diretta per la fornitura di beni di prima necessità, al fine di fornire assistenza immediata agli sfollati:
 
a) Dal mese luglio 2014 si è intervenuti con l’acquisto urgente di beni consumabili e non, medicinali, materassi, coperte e generi di prima necessità e attrezzature mediche per un importo di circa 177.335,00 Euro;
 
b) 15 gennaio ed il 25 febbraio sono arrivati all'aeroporto di Tel Aviv due voli contenenti ciascuno  250 Emergency Shelter-Boxes (box contenenti tende, coperte, teli isolanti, fornelli da campeggio, pentole), per un totale di 500 unità abitative mobili destinate alle famiglie sfollate di Gaza.
Il valore complessivo delle tende è di circa 100.000 euro a cura di Shelter-Box, a carico della Cooperazione Italiana circa 45.000,00 euro per lo sdoganamento, trasporto e distribuzione.
Il carico è stato distribuito, con il coordinamento tecnico-finanziario della Cooperazione Italiana a Gerusalemme e della ONG ACTED, alle categorie più vulnerabili della popolazione palestinese della Striscia di Gaza.
 
- 200.000 Euro per attività di monitoraggio e gestione dei progetti.

AllegatoDimensione
Scheda_Programma Emergenza 10387_10487_giugno 2015.pdf114.24 KB